Una signora tedesca divide la sua casa con decine di grandi felini

44 gattoni

 

 

L’animalista Regina Hoffmann è una vera Lion Queen, visto che ospita una cinquantina di grandi felini a casa sua.

Regina è la prima persona che i gestori di un safari park a Hodenhagen, in Germania, chiamano quando un nuovo cucciolo è rifiutato dalla madre.

regina_leoni1.jpg

 

La signora Hoffmann si è presa cura non soltanto di leoncini ma anche di tigrotti e baby pantere.

“Li porto a casa e li allevo finché non diventano abbastanza forti per ritornare al parco” ha dichiarato la donna.

Malgrado il fatto che i grandi felini abbiano la reputazione di assassini nati, Regina sostiene che le diversità tra loro e i gatti domestici siano
davvero minime.

regina_leoni2.jpg

 

“Sono giocherelloni e adorano le coccole, e quando vogliono qualcosa miagolano, proprio come i gatti.

L’unica vera differenza è che invece di un paio di scatolette mangiano sei chili di carne al giorno, il che li rende animali estremamente costosi” ha
concluso la donna.

 

 

Fonte: Orange News

 

 

Una signora tedesca divide la sua casa con decine di grandi feliniultima modifica: 2011-05-03T08:00:00+02:00da salvolapecora
Reposta per primo quest’articolo

2 pensieri su “Una signora tedesca divide la sua casa con decine di grandi felini

  1. Gli animali sono esseri assolutamente meravigliosi e fantastico è vivere loro insieme.
    Chi no vi ha mai provato non sa quello che perde.
    Attualmente esiste un problema molto serio che riguarda i canili spagnoli, dove sistematicamente, come ha rilevato “Striscia la notizia”, dopo pochi giorni di ricovero i cani non reclamati vengono soppressi !
    Bisognerebbe assolutamente fare qualcosa: boicottare ad esempio tutto ciò che è “spagnolo” divulgando a tam-tam l’iniziativa.

  2. Ottima idea quella di boicottare cosi’ al idea geniale i prodotti spagnoli… Cercar di capire PERCHE’ questo avvenga troppo difficile eh? E visto che la ragione e’ solitamente da trovarsi in due ragioni specifiche NON dipendenti dai canili cerca di risolvere QUELLE? Nello specifico carenza endemica di fondi e il fatto che SE un animale non viene adottato nel giro di pochi giorni diventa decisamente meno gestibile in una casa con conseguente declino delle possibilita’ di adozione.

Lascia un commento