L’idroterapia aiuta una gatta paralizzata a camminare di nuovo

Baffi in piscina

 

Nazzaning, una micia di sei anni, ha sfatato la convinzione che i gatti odiano l’acqua nuotando in piscina tutti i giorni per mesi.

gatto_idroterapia2.jpg

L’estate scorsa la gatta, una Turca Van, è stata investita  e la sua padrona, Florence Rostami, l’ha portata in ospedale credendo che gli arti posteriori fossero rotti

Ma la veterinaria che ha visitato Nazzaning le ha detto che la situazione era molto più grave e che la micia doveva essere ricoverata.

“Ho pianto per tutta la notte” ha dichiarato Florence “eravamo tutti sconvolti a casa. Mia madre, mia figlia e io siamo rimaste in ospedale fino a mezzanotte”.

Nazzaning è rimasta ricoverata per quattro giorni durante i quali le sono state fatte tutte le analisi necessarie per elaborare una diagnosi precisa.

gatto_idroterapia1.jpg

Alla fine, la veterinaria ha detto a Florence che le zampe posteriori della gatta erano paralizzate per vari motivi causati dell’investimento, ma soprattutto per un edema in una delle vertebre.

Le sono stati prescritti anti-infiammatori e tanta fisioterapia, piscina possibilmente.

Le medicine e l’idroterapia hanno fatto effetto e piano piano Nazzaning ha ricominciato a camminare.

“Siamo tutti così felici” ha detto Florence “i Turchi Van sono nuotatori naturali, Nazzaning ha solo seguito il suo istinto”.

 

 

Fonte: Talk Lately News

 

 

L’idroterapia aiuta una gatta paralizzata a camminare di nuovoultima modifica: 2010-10-25T08:00:00+02:00da salvolapecora
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento