Gatto raggiunge i padroni lontani più di tremila chilometri

Segugio felino

 

Un micio ha affrontato un viaggio di 3200 chilometri per riunirsi con la sua famiglia che aveva traslocato dall’Uzbekistan in Russia.

Due anni fa Ravila Hairova, una donna uzbeka di 52 anni, aveva affidato a malincuore il suo gatto Karim a una vicina, pensando che il viaggio per lui fosse troppo lungo e faticoso.

gatto_viaggio-padroni1.jpg

 

Gli aveva anche lasciato la sua sedia preferita, il cuscino su cui dormiva e la ciotola in cui mangiava, così si sarebbe sentito a casa.

Ma una settimana fa la donna, rietrando dal lavoro, ha trovato un gatto mezzo morto di fame che miagolava dietro la porta della sua nuova casa a Liska, in Russia, e ha riconosciuto Karim.

“Sapevo che era scappato dalla mia vicina pochi giorni dopo che eravamo andati via. Ero tristissima per questo, ma non ho saputo più nulla di lui.

Quando ho imboccato il vialetto di casa ho visto un gatto spelacchiato e molto magro che guardava la porta e ogni tanto miagolava, sembrava che aspettasse qualcuno.

 

gatto_viaggio-padroni2.jpg

 

Mi sono avvicinata e l’ho riconosciuto, era proprio Karim. Mi sono sentita male per l’emozione e la sorpresa, non riuscivo a credere ai miei occhi.

Non so come abbia fatto a trovarci ma sono felice che ci sia riuscito” ha dichiarato Ravila.

“Adesso sta bene ma era davvero in pessime condizioni. Lo abbiamo portato dal veterinario che lo ha ricoverato ed è rimasto in clinica per una settimana.

Nessuno voleva credere che fosse proprio lui, tutti pensavano che ci stessimo sbagliando e invece è proprio il nostro Karim.

Ha dei segni sul corpo che lo dimostrano, come una cicatrice sulla coda che si è fatto quando gli è rimasta chiusa in una porta”.

 

 

Fonte: Worldnews.com

 

 

Gatto raggiunge i padroni lontani più di tremila chilometriultima modifica: 2010-06-30T08:00:00+02:00da salvolapecora
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento