Il 5×1000 a enti, associazioni o strutture animaliste

Le piccole grandi cose

 

Cari Amici umani, quella di oggi non è una notizia ma un appello che spero sarete in tanti ad accogliere.

 

5x1000_animali1.jpg

 

Come sapete, anche quest’anno è possibile devolvere il 5×1000 in sede di dichiarazione dei redditi.

Si tratta del meccanismo in virtù del quale il contribuente può vincolare il 5×1000 della propria IRPEF al sostegno di enti che svolgono attività socialmente rilevanti (non profit, ricerca scientifica e sanitaria).

Chi volesse, può donare il proprio 5×1000 a enti che si occupano della protezione, del sostentamento e della cura di animali abbandonati o maltrattati.

 

5x1000_animali2.jpg

 

Tra i tanti, l’ENPA (Ente Protezione Animali), la LAV (Lega Anti Vivisezione) o l’Associazione Animali Persi e Ritrovati rietrano tra i soggetti autorizzati a beneficiare della donazione.

Ma anche tanti canili e gattili possono essere oggetto dell’aiuto di tutti coloro che vogliono dare un contributo economico per il miglioramento della gestione delle varie strutture.

Basta digitare in un qualsiasi motore di ricerca in Rete 5×1000 animali, 5×1000 cani, 5×1000 gatti, 5×1000 canili, 5×1000 gattili e verrà fuori una lista di tutti gli enti o le strutture autorizzate a beneficiare della donazione.

 

5x1000_animali3.jpg

 

Date una mano a tutti coloro che si prendono cura degli dei nostri amici animali in difficoltà e ricordate che “La grandezza di una nazione e il suo progresso morale si possono giudicare dal modo in cui essa tratta gli animali. M. K. “Mahatma” Gandhi.

 

 

Il 5×1000 a enti, associazioni o strutture animalisteultima modifica: 2010-04-22T09:41:39+02:00da salvolapecora
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento