Cucciolo salvato dal gelo sui binari delle ferrovia

Palla di pelo

Un impiegato delle ferrovie americane ha trovato e salvato un cucciolo che stava per morire di freddo tra i binari.

 

cane_binario1.jpg

 

Sabato scorso Gary McLean, che lavora per la CSX Railroad, era a bordo di un carrello motorizzato e stava controllando che il binario da cui un’ora più tardi sarebbe partito un treno fosse a posto, libero da ostacoli.

A un certo punto ha sentito un rumore, si è fermato e si è guardato intorno ma non ha visto nulla. Stava per ripartire, quando davanti a sé, proprio sul binario, ha visto una piccola palla di pelo.

E’ sceso immediatamente dal carrello e ha visto che la cosina pelosa si muoveva. “Era un cucciolo ed era scosso da forti brividi”, ha dichiarato Gary, “mi sono sentito male per lui, era quasi congelato, il pelo ghiacciato si era attaccato al metalo e non riusciva a muoversi. Se fosse passato il treno…”.

 

cane_binario2.jpg

 

Probabilmente aveva il pelo bagnato quando é rimasto incastrato tra i binari, cercando di attraversarli, e durante la notte il pelo gli si è gelato imprigionandolo”.

Gary ha versato dell’acqua tiepida sul cucciolo per tentare di sciogliere il ghiaccio, ma non ha funzionato. Allora ha preso un coltello e molto delicatamente ha tagliato il pelo appiccicato al metallo.

Poi lo ha portato immediatamente in un ufficio dove, insieme ad altri colleghi, lo ha rianimato riscaldandolo col phon mentre aspettava che arrivasse il veterinario.

 

cane_binario3.jpg

 

La moglie di Gary, che si occupa di cani abbandonati e seleziona le famiglie che vogliano adottarli, ha postato le foto del piccolo Track -il nome glielo ha dato Gary- sul suo profilo di Facebook ed entro 24 ore ha ricevuto decine di richieste di adozione.

Track, che ha otto settimane ed è un incrocio tra un pastore tedesco e un husky, è stato affidato a Terry Walls e alla sua famiglia: un marito, tre bambini, altri due cani e un gatto.

 

Fonte: Al.com

 

 

Cucciolo salvato dal gelo sui binari delle ferroviaultima modifica: 2010-01-22T08:00:00+01:00da salvolapecora
Reposta per primo quest’articolo

2 pensieri su “Cucciolo salvato dal gelo sui binari delle ferrovia

  1. Mi commuove sapere che non sono la sola ad amare in maniera smisurata ed a salvare i cani in difficolta’. Purtroppo oggi sentiamo troppo spesso notizie di maltrattamenti, abbandoni e pure cattiverie sui nostri amici a quattro zampe. Finalmente, grazie a questo blog, possiamo venire a conoscenza di storie a lieto fine che testimoniano l’amore degli umani nei confronti di “palle di pelo”, cosi’ teneri ed indifesi che al solo guardarli negli occhi fanno innamorare. Colgo l’occasione per ringraziare quanti, come me, davanti ad un cane abbandonato o ferito in mezzo alla strada non volgono lo sguardo altrove ma si sentono in dovere di aiutarlo. Dobbiamo sempre ricordarci che l’amore di un cane per il proprio padrone non conosce limiti e confini, è vero e sincero e dura tutta la vita.

Lascia un commento