Cagnolino sopravvive all’attacco di un coyote

Le insidie del bosco

 

Una piccola meticcia di quattro chili, un incrocio tra un chihuahua e un carlino, è stata attaccata da un coyote ed è sopravvissuta.

 

cane_coyote3.jpg

 

Tina vive a Seattle, negli USA, e sabato scorso era con la sua padrona, LaQuita Fenton, che aspettava i figli alla fermata dello scuola bus.

Non appena Fenton e Tina sono arrivate, la cagnolina ha visto un coyote appostato dietro gli alberi del parco vicino alla fermata.

Prima che la sua padrona avesse il tempo di fermarla, Tina ha attraversato la strada e, scodinzolando, si è avvicinata all’animale.

Il coyote l’ha azzannata alla gola e ha cominciato a scuoterla come una bambola di pezza.

Non appena Fenton si è resa conto di quello che stava succedendo, ha cominciato a urlare disperatamente e a tirare pietre al coyote correndogli incontro.

L’animale ha mollato il cane fuggendo sotto una pioggia di sassi e rami e il papà di un compagno di scuola dei figli di Fenton è corso nel bosco per scoccorrere Tina.

 

cane_coyote2.jpg

 

“All’inizio ero sicuro che il cane fosse morto”, ha dichiarato l’uomo, “stava immobile, con gli occhi spalancati ma poi mi sono reso conto che respirava”.

Fenton e i bambini hanno portato Tina al Seattle Animal Shelter supplicando i veterinari di salvarla.

I dottori hanno assicurato che avrebbero fatto tutto il possibile ma che era necessario un intervento chirurgico molto costoso.

Fenton, un’ex saldatrice disabile per un incidente sul lavoro, non aveva i 1500 euro necessari alle cure di Tina ma ha comunque detto allo staff del centro medico di procedere.

L’intervento è andato bene e Tina ha ricevuto tutte le cure necessarie. L’indomani Fenton ha ricevuto una telefonata anonima da una donna che le ha detto di voler pagare le cure mediche di Tina.

La cagnolina non ha ancora lasciato l’ospedale dove dovrà rimanere finché non le toglieranno i punti di sutura al collo.

 

cane_coyote1.jpg

 

L’anonima benefattrice non ha rivelato la sua identità ma Fenton sospetta che tutto il personale del Seattle Animal Shelter abbia fatto una colleta per aiutare Tina, Fenton e i suoi bambini.

 

 

Fonte: Seattle Time

 

 

Cagnolino sopravvive all’attacco di un coyoteultima modifica: 2010-01-20T08:16:00+01:00da salvolapecora
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento