Ippopotamo accaldato rimane imprigionato in un serbatoio

Pippo in trappola

 

Un ippopotamo, per sfuggire al gran caldo, si è tuffato dentro una cisterna alta tre metri.

Dopo aver sguazzato allegramente nell’acqua per un po’, l’animale ha deciso di uscire dalla vasca, ma non c’è riuscito.

 

ippo_cisterna1.JPG

 

Per sua fortuna, un bracciante agricolo della fattoria sudafricana in cui si trova il serbatoio si è accorto che dal grosso recipiente di cemento venivano fuori schizzi d’acqua.

E’ salito sulla cisterna e ha visto due enormi narici che venivano fuori dall’acqua. Ha dato immediatamente l’allarme e dopo circa un’ora sono arrivati i soccorsi.

Un team del Mpumalanga Tourism and Parks Association, capitanato daChris Hobkirk, si è subito meso al lavoro per recuperare l’ippopotamo.

 

ippo_cisterna2.JPG

 

La cisterna è stata svuotata con una potente pompa aspirante e, con l’aiuto di una rampa mobile, il prigioniero è stato gentilmente invitato a entrare in una gabbia che è stata sollevata con una gru.

Mr Hobkirk, che in sei anni ha già salvato più di 180 ippopotami in difficoltà, ha dichiarato che è stato molto complicato salvare il grosso mammifero ma che alla fine è andato tutto bene.

 

ippo_cisterna3.JPG

 

“Siamo stati fortunati, e anche lui. Mi è capitato di dover liberare ippopotami incastrati in piccole dighe.

Ma in quel caso l’acqua è più bassa e tutto si risolve più celermente.

Questa è la prima volta che salviamo un ippopotamo che ha fatto un tuffo in piscina”.

Fonte: Metro

 

Condividi

 

 

Ippopotamo accaldato rimane imprigionato in un serbatoioultima modifica: 2009-07-09T08:00:00+02:00da salvolapecora
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento